venerdì 30 dicembre 2011

2011, F..orget you!

Ed eccoci all'odiosissimo post "bilancio 2011-augurio 2012": tutti a odiare l'anno che passa e a sperare che quello nuovo li faccia diventare wonderwoman o superman. 
Siete davvero convinti che TUTTO il prossimo anno sarà costellato di successi personali? fisico migliore, fidanzato migliore, voti migliori.... Ma stiamo scherzando? E' assurdo farsi propositi del genere. Tanto vale ponetevi come obiettivo sposare Argentero o Banderas, almeno vi fan sognare per un po'.  
Lo credo che poi alla fine dell'anno non vedete l'ora che finisca! 
Perchè non riusciamo mai a essere contenti di quello che abbiamo, errori compresi? Perchè dobbiamo sempre fare progetti irrealizzabili e a lunga scadenza?
Ecco il mio augurio per il 2012 è che la smettiate di pensar sempre a cosa vorreste, dovreste o non dovreste fare. Imparate a sognare qualcosa di più concreto (un po' un ossimoro vero?), non prefiggetevi obiettivi, tanto lo sappiamo tutti che gli obiettivi son fatti apposta per scoraggiare. Se un giorno non fate palestra, se un giorno studiate solo due pagine NON IMPORTA. Non ci sarà mai un giorno perfetto, figuriamoci un anno. Ve lo dice una che per un anno non ha fatto altro che sbagli. E non ha fatto altro che pentirsi di aver fatto tali sbagli. E non ha fatto altro che provare a rimediare, ma per un giorno perchè poi la pigrizia e lo sconforto sono arrivati a tenerle compagnia. 

Ieri mi sono pesata. (Si l'ho fatto, sono masochista, c'era la wii fit che rideva di me ma l'ho fatto). E' da novembre che non studio quanto forse dovrei. Non guido quanto dovrei. La mia vita sentimentale ha praticamente l'elettroencefalogramma piatto. Ah e ho ipocondria e altre tremila fobie. Ma! Non sto piangendo!
Ho pianto, ho mangiato cioccolatini avvolta nella coperta, ho pensato pure di andare da uno psicologo (forse quello più per curiosità visto che è quello vorrei fare da grande). Poi stamattina mi son svegliata e mi son detta "Perchè ho sprecato tutto questo tempo?" E non intendo che avrei dovuto studiare di più o fare tremila addominali. Perchè ho passato così tanto tempo a buttarmi giù? A lasciare che gli eventi mi buttassero giù? 
Così ho acceso la musica, ballato come una cretina per tutta la casa, sorridendo: iniziando a "guarire". Stamattina ho fatto palestra, colazione sana e studiato. Sono sicurissima che non andrà tutti i giorni così, ma non voglio più pensare a come rimediare agli errori, a come rendere DOMANI un giorno migliore. 

Il mio augurio per il 2012 è questo: smettetela di illudervi. Pensate a divertirvi oggi, apprezzate quello che fate, anche se non è quello che avevate programmato. Smettetela di farvi programmi: questo non significa mangiate come dei buoi e cazzeggiate (scusate) tutto il giorno. Impegnatevi, certo, cercate di migliorarvi ma con un sorriso ben stampato sulla faccia. E se vi sentirete a pezzi, se vi sembrerà che sia tutto inutile e che tanto la vostra vita continua a fare schifo.... DANZATECI SU!


Magari con queste canzoni :)



giovedì 22 dicembre 2011

A "Sweet" Merry Christmas!

Il terzo post natalizio voglio che sia un augurio e un regalo dolce per tutte le persone vicine e lontane che leggeranno qui :) Oggi ho fatto i kipdferl, dei deliziosi biscotti austriaci natalizi fatti con le mandorle... Perchè proprio i kipfel, vi chiederete (o magari no ma ve lo spiego comunque v.v).. Perchè per come la vedo io i biscotti sono un dolcetto da condividere con amici o parenti, magari accompagnati da un bel the o cioccolata calda... E proprio per questo sono tra i dolci più rappresentativi del Natale, dopotutto non è il Natale sinonimo di condivisione? E non sto parlando per forza di regali, di cene o di tempo passato assieme...Può anche essere solo la condivisione di un pensiero, di un sorriso o.... Di una ricetta :) . Ah e poi perchè i kipferl mi ricordano miei amici austriaci, che ho conosciuto solo quest'anno ma a cui mi sono affezionata da subito e, proprio per questo, il post oggi sarà "bilingue" così se mai leggeranno, ci capiranno qualcosa :)  

This post will be a "sweet" wish and gift for anyone, near or far, that will read its. Today I made the kipferl , austrian christmas biscuits with almond and vanilla...Really really good! I made this biscuits for two reasons: The first is that for me biscuits are sweets that you can share with friends or family, maybe with a hot chocolate or tea :) and so they are perfect for Christmas because Christmas is synonym of "share". I'm not talking about presents, or dinner and lunch all together.. I'm thinking about share thoughts, smiles, hugs...Or maybe just a recipe :) The second reason is because I have some austrian friends: I met them this summer but for me they are really special! Hope you and and anyone from other coutries, will understand this post :)

E ora la ricetta!  (There's the recipe for vanilla kipferl :) )

150 gr di burro  (butter)
250 gr di farina (flour)
100 gr di zucchero (sugar)
100 gr di mandorle (almonds)
1 uovo (1 egg)
aroma di vaniglia o vanillina (vanilla flavour)
sale q.b. (salt)

Tritate fini fini fini le mandorle, aggiungete la farina, lo zucchero, il burro, la vanillina e l'uovo e un pizzico di sale. Mischiate (all'inizio , come ogni pasta frolla sembreranno briciole informi ma poi vi assicuro che si formerà la palla :) ). Quando avete formato una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare minimo mezz'ora in frigo. Dopodichè toglietela dalla pellicola, stendetela e usate gli appositi stampini "a lunetta" per fare i biscotti o in alternativa formate dei "salsicciotti" lunghi 5-7 cm e spessi due e incurvateli come a formare un ferro di cavallo. Infornate a 180° per 15 minuti -controllate comunque, non devono diventare marroni ). Lasciateli raffreddare e cospargeteli di zucchero a velo :).

Grind the amonds very fine. Mix together the almonds with  the flour, sugar, salt, vanilla flavour, and
butter. Add the egg yolk and knead to form a dough. Put the dough in the fridge for a half. Shape the dough into a roll and cut into equal pieces. Preheat the oven to 180°. Form the pieces into small rolls with pointy tapering ends; bend these into crescents and place on ungreased baking sheets. Bake in the center of the oven until light brown, about 12 minutes. Dredge the crescents while still warm in vanilla sugar or powdered sugar. Reapply sugar after they cool :).  

E questo è il risultato! Potrei mangiare 50 assieme ma devo trattenermi perchè li voglio offrire ai miei amici domani o alla Vigilia :) 

This is the result :) I would eat ALL the biscuits but I can't 'cause tomorrow i wanna give theese to my friends :)


E ora , come gli altri post natalizi vi lascio una canzone...Ahahah di chissà che autore :) Giuro che finito Natale la smetterò  con Bublè! Comunque...Ho scelto silent night perchè è una canzone che esiste sia in italiano (astro del ciel) che in tedesco (stille nacht) che in inglese quindi è perfetta per questo post :) E poi è così calma e serena... Ve la lascio sia nella versione di Bublè che in quella inserita in Love actually, uno dei miei film preferiti :) Vi auguro che il vostro Natale sia così... Dolce, sereno, da condividere con le persone che amate di più, lontane o vicine che siano :) Buon Natale! Baci Giorgia

And now, as the other christmas posts that I wrote, I leave you a song.... Yeah, again Michael Bublè, i'm sorry :) I choose Silent Night 'cause it's a christmas song that has an italian version (astro del ciel), a german/austrian version (stille nacht) and an english version so it's perfect for this post :) I love this version because it's so calm, quiet and...happy :) I also put the link for the "love actually" version, one of my favourite romantic scene EVER! 
May your Christmas be like this post: sweet, happy and to share with people you love the most! Merry Christmas, Frohe Weihnachten! Kisses, Giorgia


 

martedì 20 dicembre 2011

I'm dreaming of a white Christmas...

Come promesso: secondo post natalizio! :)  Oggi vi posto le immagini dell'albero della mia "quasi suocera"? (così spavento i miei genitori, come quando parlo di bambini ;) )... Lei come me adora lo stile country-shabby (ma ha la sfortuna di avere due figli maschi che non apprezzano queste cosine carine :P ) e il suo albero quest'anno è favoloso! Bianco, con le palline di vetro e le "stalattiti", fiocchi.... Davvero davvero bello! Peccato che io un albero così non potrò mai farlo perchè con le mani di burro che mi ritrovo farei cadere ogni singola pallina di vetro! (Le foto che vedrete sono state fatte da una certa distanza apposta :) )

Ah, dimenticavo! Come colonna sonora l'immancabile Bublè che duetta con Shania Twain e "Let it snow" (cantato da Chris Colfer e Darren Criss di Glee, versione che adoro! E non solo per Darren Criss giuro :P) visto che siamo il tema è -bianconevosoghiacciato- :) White Christmas e Let it snow! 







 "But as long as you love me so.
Let it snow, let it snow, let it snow."

sabato 10 dicembre 2011

Christmas Inspirations

Mi spiace per voi ma ho deciso che un solo post sul Natale non è abbastanza per me.. E' la mia festa preferita e mi piacerebbe raccontarvela meglio ^^ Cominciamo con un po' di idee (shabby?country chic? mah chiamatele come vi pare :) ) per decorare casa :) Quest'anno mi son davvero fissata con l'abbinamento grigio-rosso-bianco...

 Si nota? ;)







E come colonna sonora....Bublè naturalmente :)! http://www.youtube.com/watch?v=J5daQbThsDU                          "Walkin' in a Winter Wonderland..."

lunedì 5 dicembre 2011

Come una grande tazza di cioccolata calda

In realtà volevo fare un bel post natalizio ma...Oggi non mi sento granchè felice e spensierata quindi facciamo che lo rimando di qualche giorno :) Il post che sto per scrivere è un po' che lo volevo fare ma non era mai "il momento giusto"... Nel senso... Non è una ricetta o qualche foto shabby...E' una cosa a cui tengo molto e quindi volevo aspettare di essere tra virgolette "pronta" per scriverlo...

E' un post interamente dedicato alle donne.  Non sono di quelle tutte "femminismo, girl power, uomini ritardati ecc.", anzi in effetti mi son sempre trovata meglio a parlar con i ragazzi... Però penso che quello che sto per scrivere riguardi maggiormente un pubblico femminile. (questo non vuol dire che -ragazzi che state leggendo fin qui- dobbiate chiudere la pagina e farvi una partita alla play...Ecco magari leggete anche voi almeno guarderete la vostra fidanzata, sorellla, mamma o amica in modo diverso.)

Non vuole essere un post ironico -non voglio fare la Geppi Cucciari della situazione- ne un post deprimente o serio.
Ho "solo" l'assurda" ambizione che qualsiasi donna o ragazza, quando finirà di leggere qui, si sentirà un pochino migliore di prima. Vorrei che ogni ragazza dopo tutta 'sta pappardella di roba, si guardasse allo specchio e sorridesse: non abbiamo bisogno per forza di un uomo o un'amica per sentirci meravigliose, e non solo fisicamente. Chiedo troppo? ;)
 
Scommetto che se chiedessi a ognuna di voi (che modesta che sono, mi rivolgo a un voi quando magari non mi legge manco mia mamma..Vabbè.) come si sente ora mi direbbe "mi sento grassa, brutta, ho le gambone, ho il sederone, non ho tette o ne ho troppe, dovrei mettermi a dieta, dovrei fare palestra, dovrei studiare di più, dovrei essere più sexy, romantica, estroversa, curata, precisa, organizzata, razionale.......BASTA! Ma vi rendete conto di quante cose brutte diciamo a noi stesse ogni giorno? E io son la prima che si sente una cacca in continuazione per questo voglio che più ragazze possibile leggano questo post, perchè così smetteranno di mortificarsi ogni giorno. 

Quello che davvero dovremmo ficcarci in testa è che nessuna NESSUNA ragazza non la pensa così. Anche quella compagna di classe dai capelli perfetti, vestiti perfetti e che prende tutti 30, probabilmente sta tentando di iniziare una dieta e si trova sicuramente almeno 3 difetti fisici. Probabilmente anche Jessica Alba o Megan Fox hanno avuto i brufoli e capelli orrendi almeno una volta nella loro vita.
Sapete cosa mi ha fatto scattare "l'imput" di scrivere? Sentire ieri alla fermata del bus una ragazza bellissima..(Davvero un fisico perfetto, due gambe che se ce le avessi io me le guarderei tutto il giorno) dire di voler iniziare una dieta(E che dieta! 50 gr di pasta in bianco, fette biscottate integrali, NIENTE dolci o salumi...'Na tristezza insomma!) e il suo ragazzo che ancora la incoraggiava e consigliava.... Avessi avuto più coraggio mi sarei girata e le avrei detto "ma cavolo sei stupenda così, non ti seve ne una dieta ne un ragazzo del genere!"
E forse avrei dovuto davvero perchè ci servono persone che ci dicano quanto siamo meravigliose e perfette o non ce ne convinceremo mai a causa delle critiche subite dagli altri, delle attrici e modelle scheletriche, e della nostra innata predisposizione a farci del male. 
Ma penso che anche nel momento in cui avessimo la fortuna che qualcuno ci dicesse sinceramente "sei perfetta così come sei" non basterebbe. Dobbiamo dircelo noi stesse, dobbiamo riuscire a vederci allo specchio sorridendo e mangiare una bella fettazza di torta senza sensi di colpa. Perchè solo nel momento in cui ci sentiremo noi stesse perfette, a modo nostro, riusciremo a dimostrarlo anche agli altri. E riusciremo ad avere la nostra piccola rivincita su chiunque ci abbia definite "inaffidabili, paffutelle, troppo chiuse, troppo pigre e poco sexy".

Per finire vorrei darvi un'ultima -spero convincente- sferzata di ottimismo e fiducia in voi stesse. 
-Donna moderna, da settembre 2011 utilizza solo "donne vere" per i suoi servizi fotografici. Niente modelle, ma neanche solo ventenni bellissime. Ci sono sessantenni con le loro rughe e la loro pancetta, donne col pancione e ragazze bassine o cicciotte. E tutte, ve lo assicuro, bellissime! Sorridenti, spontanee, sicure... Non vorremmo sentirci tutte così? 
-Gok Wan: semplicemente uno dei miei tanti miti. Conduce "nude e belle" su sky ( se lo danno ancora :S ) e in ogni puntata cerca di fare quello che ho tentato di fare io in qualche riga : alzare l'autostima a ogni donna. Vi lascio un pezzetto di una puntata in inglese. ( non c'era in italiano: in breve sta dimostrando alla ragazza in questione -tramite il confronto con altre- che si vede più grassa di quanto in realtà sia)
-Pink: Non sono proprio una sua fan ma la sua canzone "fuckin' perfect" direi che riassume proprio quello che ho voluto dirvi :)

"Pretty, pretty please
Don’t you ever, ever feel
Like your less than
  less than perfect
Pretty, pretty please
If you ever, ever feel
Like your nothing
You are perfect to me"

Ps il perchè del titolo? Perchè so benissimo che il nostro rimedio migliore per i giorni "giù" o le nostre "paturnie", detto alla Holly Golightly, è il cioccolato...Ecco avrei voluto farvi sentire oggi come la cioccolata vi, ci fa sentir sempre :) 

                                         

giovedì 24 novembre 2011

Cosy

http://www.youtube.com/watch?v=AWGqoCNbsvM&feature=player_embedded

"Cosa diamine è cosy??", vi starete chiedendo...Cosy, in inglese, significa confortevole, intimo, accogliente... 

Quindi lasciate perdere il diamine: rilassatevi....Divano, caffè, una bella voce calda in sottofondo (Bublè? James Morrison? O il mio suggerimento in alternativa ;) ), e godetevi queste immagini :) molto shabby, molto autunnali... Molto cosy :) 









Buonanotte.. :)

Giorgia

martedì 22 novembre 2011

Anche quest'anno son più tenera io HA!

Uff dopo tre anni cercare di fare o dire qualcosa di  originale è un'impresa ardua. E' un po' che ho in mente un'idea ma forse è banale, forse è noiosa e forse te l'ho anche già fatta (Anche ricordarsi tutte le romanticherie fatte a vicenda in tre anni non è proprio semplice -.-) .
Ultimamente pensavo che noi ragazze cresciute a pane e disney ci immaginiamo ogni santo giorno il principe azzurro, il batticuore, lo scambio di sguardi, il cavallo bianco, castello e matrimonio da favola e l'immancabile "vissero per sempre felici e contenti"!

Poi però a 20 anni la realtà appare ben diversa. Il principe non è un principe, è un sir..... Pig -.-. Nessun cavallo bianco, solo una Yaris, e pure sporca. Non abita in un castello ma a Calamandrana. Nessuna farfalla nello stomaco, nessuno scambio di sguardi (se escludiamo lo sguardo da "pesce lesso appena sveglio" che mi sta facendo ora), nessun batticuore (ma non è una gran perdita, da buona ipocondriaca mi preoccuperei anche)...

E' questa la fantastica storia d'amore che ho sempre sognato? Decisamente no.
Ma forse è proprio questo il problema: ci sono i sogni e c'è la realtà e confonderli o cercare di mischiarli è sempre un rischio. Walt Disney ci ha fatto e ci farà sognare ancora ma sarebbe da sciocchi credere in un amore del genere, specie nel 2011.
Dopo tre anni con il signor maiale sopra citato, ho capito che l'amore non è fatto di sogni e manie di perfezione, ma di tante piccole quotidianità che rendono speciale l'altro giorno per giorno.

Amore è lasciarlo dormire fino alle 11. E lasciarla dormire sul divano di sera.
Amore è prendere valigie e cose pesanti perchè la propria ragazza è nata senza muscoli.
Amore è escludere il formaggio da ogni menù.
E' sopportare Ikariam. E' sopportare la Parodi.
Amore è non picchiare i suoi peluches.... Perchè sennò lei piange.
E' CERTAMENTE AMORE ripristinare questa pagina dopo che la propria tonta ragazza l'aveva chiusa per sbaglio.    :)
Amore è accettare di perdere a risiko. Sempre.
Amore è mangiare schifezze assieme. 
Amore è rassicurare lei dopo che ha mangiato schifezze e si sente grassa.
Amore è cucinare urlando UOOO LIVIN' ON A PRAYER!
Amore è andare in montagna solo per lui. Amore è andare al concerto di Taylor Swift solo per lei.
Amore è Folegrandros, Austria, Trentino...E chissà quante altre.
Amore è Villanuova, un fiore e una scommessa.


Amore non è "vissero SEMPRE felici e contenti"....Ma "Vissero insieme... Non si sa come :)"       Ti amo, Giorgia

domenica 11 settembre 2011

Il mio 11/09

Non posso parlare di numeri. Di dati. Di mille assurde cospirazioni o teorie. 
Non posso scrivere una poesia, citare un discorso o cantare una canzone.
Non ho risposte, non so per quale assurdo motivo tutto è successo e continuato.
Posso solo darvi la mia opinione, posso solo dirvi quello da 10 anni penso.

Penso che una bambina di 10 anni, 10 anni fa, stava giocando con le barbie in camera sua: andò in cucina, guardò la tv e i suoi famigliari a bocca aperta per tutto il giorno e capì, nonostante l'età, che quell'evento assolutamente folle e inaspettato e ingiusto avrebbe cambiato il mondo, avrebbe segnato una svolta. Un "prima 11 settembre" e un "dopo 11 settembre".
E forse non per il numero di vittime, non per gli eventi successivi...
Ma perchè altri milioni di bambini, senza sapere nulla di storia, di politica o di attualità, hanno capito in quel preciso istante che qualcosa di assolutamente folle, inaspettato e ingiusto stava accadendo. 
E non avrebbero potuto far altro che guardare.


"E quando,a distanza d'anni, ci chiederanno: "Dove eravate quando hanno conquistato il pianeta?" Noi risponderemo: "Siamo rimasti a guardare"                                                      (frase appropriata, film meno)


A 10 anni di distanza la bambina che giocava con le barbie, se non vuole o non deve ridere, pensa a quell'evento.

lunedì 11 luglio 2011

A me l'idea di essere un'isola piace.

Forse ho capito perchè i vecchietti e le monace di clausura sorridono sempre.... Si vedono tutte le rughe, tutte le fatiche che hanno dovuto sopportare sul volto, ma sorridono. Sanno sorridere alla vita. 

Non sono stressati, non sanno manco cosa sia lo stress... Non hanno pressioni, non hanno impegni, non devono essere sempre in un certo modo... 
Non sono mai andati all'università, forse manco al liceo.. Non sono mai usciti il sabato sera, avevano famiglie più severe ma si rispettavano a vicenda..

Non sanno molte cose, ma sanno cos'è la cortesia, la gentilezza, il compromesso.. Sanno come far durare un'amicizia tutta la vita e sanno come risolvere i problemi senza urlare... Sanno accettare anche ciò che non gli  va giù, perchè per loro vale davvero la regola "prima il dovere poi il piacere".  Sanno apprezzare il lavoro, non sono mai stanchi anche se  fanno mille cose tutto il giorno anche a 80 anni... E si offendono pure se gliele fai tu per loro, non è pazzesco?

Forse hanno imparato la lezione più importante: sanno cos'è la serenità.
Possiedono quel senso di pace che gli fa accettare tutto, superare tutto, anche gli acciacchi o la solitudine.... 



Forse perchè alla fine star da soli non è poi così male...

mercoledì 6 luglio 2011

Oggi come Nonna Papera :)

Qual è il dolce che più vi ricorda l'infanzia? Che più vi fa sentire a casa? Che più condividereste con la vostra famiglia? Per me (ma secondo me anche per voi ;)) è la torta di mele! Mi ricorda le mie nonne: una la fa per tutti i figli e nipoti e l'altra adora mangiarla in tutte le sue varianti :)  Quella che ho fatto io oggi è proprio la ricetta della mia famiglia, con una piccola variante: il profumo di cannella :) (che non a tutti piace, ma io l'adoro con le mele!)

Quindi ecco la ricetta  :) E' facilissima da fare, ha il profumo più invitante del mondo, è leggera e va bene a colazione, merenda, dopo i pasti, d'inverno o d'estate.
Quindi se non la fate siete assolutamente e irrimediabilmente PIGRI :) (e pazzi aggiungerei ;) ).



Torta di mele allo yogurt

Ingredienti: (come misura utilizzerò il vasetto dello yogurt, decisamente semplice e pratico ;) Anch'io son pigra e soprattutto odio le misure "precise" )

-1 vasetto di yogurt (gusto a scelta, direi bianco o alla frutta -io ho usato quello al limone così dava anche un po' di profumo visto che non avevo la scorzetta di limone che invece ci vorrebbe)
-2 vasetti di zucchero (assaggiate comunque,magari vi piace meno o più dolce!)
-3 vasetti di farina 
-1 vasetto di olio (di semi o di oliva)
-1 bustina di lievito 
-3 mele (gialle o renette)
-2-3 uova (dipende quanto sono grandi)
-1 pizzico di sale
-cannella q.b. 
Versare le uova ( potete sia mettere tuorlo+albume subito, oppure dividerli e montare gli albumi a neve, aggiungendoli dopo -dovrebbe venire più morbida così ma anche se non lo fate viene buona comunque-), lo zucchero, l'olio e lo yogurt e mescolare. Aggiungere poco per volta la farina setacciandola,e il  lievito. Tagliare 2 mele a fettine e incorporarle nell'impasto. Aggiustare di sale, aggiungere la cannella a piacere e, nel caso, aggiustare anche di zuccheroVersare l'impasto nello stampo da torta, tagliare la terza mela a fettine, guarnire a piacere. Spolverare con lo zucchero, aggiungere qua e là dei tocchetti di burro (per far venire quella crosticina buona sopra :) ) e infornare.
180° per 30-45 minuti. 


Ed ecco qua :) Visto com'è facile? Ora che è estate poi è buona anche tiepida con una pallina di gelato alla crema, a mo' di tarte tatin :) Spero che vi piacerà e che la mangerete con le persone a cui tenete di più perchè è una torta un po' da "mulino bianco" , scalda il cuore ;) 
Ps Ultima cosa: Elenoire so che dobbiamo fare un blog di cucina e dolcetti assieme ma oggi ero stufa di studiar cervelli e 5 sensi e non ho potuto non farla :(  Non odiarmi :)


Ecco com'è venuta la mia :)




giovedì 9 giugno 2011

Mancava solo il biglietto :)

Oggi non parlerò di cucina, non parlerò di ambiente, non parlerò di musica o di me. Parlerò di un piccolo esserino che già 22 anni fa imparò come fare per rompere le palline alla gente :) . Quel piccolo esserino io l'ho conosciuto quasi 3 anni fa, quando non era più un piccolo esserino ma un aitante e baldo giovane dalla corazza splendente.... ......................... No, Giorgia torna nella realtà, ti sei ripromessa di dire cose carine e veritiere su Stefano................              




La verità è che sei seduto a fianco a me sul divano e mi hai già visto così tante volte coi lucciconi che se ti accorgi che li ho anche adesso chiederesti subito che ho e verresti a curiosare. Perchè sei curioso, non riesci a star buono 5 minuti, non riesci a chiudere un'occhio, ti interessi di tutto e tutti e vuoi sapere una cosa? Non c'è una qualità che reputo migliore di questa. 


La verità è che probabilmente ti ho già dedicato tutto, descritto in mille modi...Ma non so se è perchè hai poca memoria o ti accontenti, ma saprò che leggendo questo post mi abbraccerai e avrai un sorriso a 50 denti, perchè tu sei così: non sei di quegli ipocriti che dicono "no a me va bene tutto!" e poi hanno il muso perenne, A TE VA DAVVERO BENE TUTTO e cavolo se ti ammiro per questo! Sai essere umile, sai accontentarti, sai essere felice di fare un lavoro e un'università snobbati da tutti, sai sorridere e prenderti in giro e ogni giorno spero che mi arrivi un po' di tutto questo così la smetteresti di dire che sono una rugna :)


La verità è che posso prenderti in giro per mille cose, arrabbiarmi in mille modi diversi, ma ogni volta poi penso che se un ragazzo a 22 anni non si lamenta di pulire, non si lamenta delle mie folli fobie, studia, è responsabile, gentile, non parla solo di calcio, conosce mille film e apprezza la buona musica, ha un sacco di amici ed è pure carino....E trova qualcosa in una come me... Beh forse allora ha fatto bene 22 anni fa a rompere la balle... :)  Auguri Stefano....          :)

domenica 5 giugno 2011

The story of Us


Pensavo che un giorno avremmo, avremmo raccontato la storia di noi:
come ci siamo incontrati e le scintille sono scoppiate immediatamente.
E le persone dicevano “come sono fortunati”.


Pensavo che il mio posto fosse a fianco a te,

ora sto cercando nella stanza una sedia libera,
perché ultimamente non so nemmeno più a quale pagina tu sia.

Oh, una semplice complicazione, le incomprensioni portano alla caduta:
così tante cose che avrei voluto che tu sapessi,
così tanti muri che non riesco a distruggere.

Ora sto in piedi da sola in una stanza affollata e non parliamo,
e sto morendo dalla voglia di sapere: ti sta uccidendo come sta uccidendo me?
Non so cosa dire da quando abbiamo complicato il nostro gioco
quando tutto è andato in pezzi,
e la storia di noi sembra molto una tragedia ora.

Prossimo capitolo
Come siamo finiti in questo modo?
Guardami mentre nervosamente mi stropiccio i vestiti e cerco di sembrare occupata,
e tu fai del tuo meglio per evitarmi.

Sto cominciando a pensare che un giorno racconterò la storia di noi:
come ho perso la testa quando ti ho visto qui,
ma tu hai tenuto alto il tuo orgoglio come se non avresti dovuto aiutarmi.

Oh, sono spaventata di vedere la fine, perché facciamo finta che questo non sia nulla?
Ti direi che mi manchi ma non so come,
non ho mai sentito il silenzio così rumoroso.

Ora sto in piedi da sola in una stanza affollata e non parliamo,
e sto morendo dalla voglia di sapere: ti sta uccidendo come sta uccidendo me?
Non so cosa dire da quando abbiamo complicato il nostro gioco
quando tutto è andato in pezzi,
e la storia di noi sembra molto una tragedia ora.

Sembra come se sia una gara
in cui le persone si comportano come se non gliene importasse niente,
ma preferivo quando tu eri al mio fianco.
Ora la battaglia è nelle tue mani,
ma lascerò cadere la mia armatura se tu mi dicessi che preferisci amare piuttosto che combattere.

Così tante cose che tu vorresti che io sappia,
ma la storia di noi potrebbe finire presto.

Ora sto in piedi da sola in una stanza affollata e non parliamo,
e sto morendo dalla voglia di sapere: ti sta uccidendo come sta uccidendo me?
Non so cosa dire da quando abbiamo complicato il nostro gioco
quando tutto è andato in pezzi,
e la storia di noi sembra molto una tragedia ora.

Ora, ora, ora
E tu non parli..
e sto morendo dalla voglia di sapere: ti sta uccidendo come sta uccidendo me?
Non so cosa dire da quando abbiamo complicato il nostro gioco
perché stiamo andando a fondo,
e la storia di noi sembra molto una tragedia ora.

Fine

martedì 31 maggio 2011

Campane di vetro...

Vi hanno mai detto "non te l'abbiamo detto per non farti star male?", "piccole bugie a fin di bene" "non pensavo fosse grave"? Di solito succede ai bimbi piccoli quando i genitori non vogliono far sapere dove si va dopo la morte o come nascono i bambini... Ma se succede a 12 anni? E poi a 15? E poi a 17? E poi a 20? 
Cosa pensereste? "Ho qualcosa di sbagliato?" Sono troppo fragile o troppo problematica o troppo ingenua per questo mondo... Perchè tutti devono mentire? Dire le cose alle mie spalle o nasconderle proprio? Non posso decidere io quanto starci male per qualcosa? E' come omettere un fatto in politica. Le persone hanno il diritto di sapere! Di giudicare loro cosa è giusto e cosa è sbagliato, di starci male, di incazzarsi o di lasciar perdere. 

Piccole matrioske di campane di vetro... Pensi di averne rotta una, di essere a posto, di aver capito come va il mondo, di chi ti puoi fidare e di chi no...Ma poi risuccede... E risuccede... E quasi sei  stanco di tutti quei cocci... Forse non ne vale più la pena... Forse c'è un gigante cattivo che te ne aggiungerà sempre un'altra... Come la matrigna di Raperonzolo... "Il mondo è cattivo Raperonzolo, soffriresti, ti arrabbieresti, stai sulla torre".... Qual è la soluzione? Sperare di nuovo che sia l'ultima campana vetro, l'ultima bugia, l'ultima falsa-protezione?

O crearsene una più resistente? Che non lasci  mai più entrare niente, neanche la luce, e che non lasci mai più uscire niente, neanche la curiosità... O i sentimenti.

giovedì 26 maggio 2011

"Non ho niente contro di voi"

In questo post sarò assolutamente banale. Non dirò niente che voi già non pensiate. 
Se ora io vi chiedessi se avete qualcosa contro gli omosessuali, mi rispondereste di si? Io non credo. 
Penso piuttosto che le più probabili risposte sarebbero:

"Non ho niente contro i gay ma vanno contro natura"
"Non ho niente contro i gay, ma non devono farsi vedere in pubblico"
"Non ho niente contro i gay ma non vorrei che mio figlio nascesse così"
"Non ho niente contro i gay ma Dio ci ha fatto uomini e donne per un motivo!"
"Non ho niente contro i gay, son così carini!Quanto vorrei un amico gay che mi consigli sui vestiti!"
"Non ho niente contro i gay, minkia le lesbiche mi fanno troppo sesso!"
"Non ho niente contro i matrimoni gay ma penso non siano necessari, vorranno sposarsi solo perchè "quando una cosa è proibita piace di più""
"Non ho nientre contro le adozioni da parte di gay ma penso ai loro bambini che saranno presi in giro"

................. Sbaglio? Penso che arrivati a questo momento, ancora nessuno ammetterebbe che almeno una volta ha pensato una di queste frasi. Ma non voglio che lo ammettiate... Non serve mai SOLO ammettere di aver fatto o detto una cavolata, serve capire perchè è considerata tale. Quindi, poichè vi considero persone intelligenti, proverò a spiegarvelo.

-Essere gay non è una scelta, si NASCE gay, come si nasce biondi, con gli occhi azzurri o la pelle scura.
-Perchè non dovrebbero farsi vedere in pubblico? Dobbiamo rinchiuderli nei ghetti come i neri o gli ebrei? E dopo chi rinchiuderemo? I rumeni? Gli arabi? Ma si, facciamo una bella camera a gas e finiamola lì! Eh insomma che schifo vedere due persone che si amano!Bleah.. Giammai! Preferisco vedere una bella rapina!
-Se vostro figlio nascerà gay, o se approveranno la legge sulle adozioni, se sarà preso in giro, non sarà colpa sua, ma colpa dei genitori degli altri bambini, che saranno pur uomo e donna, saranno pur "accoppiati in modo naturale" (?) ma sempre ignoranti rimangono, come ignoranti sono i genitori dei bambini che prendono in giro chi è straniero. E, a titolo informativo, gli stessi discorsi si facevano decenni fa sui figli dei divorziati. Direi che siamo cresciuti bene comunque.  Non mi ha mai preso in giro nessuno, ne ho avuto gravi traumi ve lo assicuro.
-Se mai conoscerete un ragazzo gay. non dovreste stringere amicizia con lui solo perchè VA DI MODA!Non è una Gucci, è una persona .__.! Non dovreste sceglierla perchè gay, ma solo se vi accorgete che ha un bel carattere, è una brava persona, esattamente come avete fatto con le altre vostre amiche! E poi dai ancora pensiamo che i gay sono checche isteriche a cui piace la moda?E magari i terroni son tutti mafiosi e i neGri non hanno voglia di far niente ma sanno ballare? 
-Infine. Se credete in Dio, credete che sia stato Dio a crearci bianchi, neri, uomini, donne, occhi verdi, alti, bassi....Se Dio ha creato tutto, gli omosessuali non sono un'eccezione. Perchè lo ripeto, nel caso non fosse stato abbastanza chiaro, NON SCELGONO DI ESSERLO. E non son manco "malati", che so, con un gene in meno!

Perchè nel 2011 è ancora così difficile accettare la diversità?Accettiamo la biodiversità, i diversi climi o animali del mondo perchè gli animaletti son sempre teneri e una vacanza alle Hawaii se la sognano tutti. Ma quando si tratta di persone perchè non riusciamo a considerarla una ricchezza?La consideriamo tale  solo quando ci fa comodo, quando vogliamo il sushi o non vogliamo lavorare da muratori? Perchè è solo questa per voi  la diversità. Qualcosa che normalmente schifiamo ma che può "tornar utile". 

Una persona, QUALSIASI persona, non dovrebbe mai essere considerata "utile".    


mercoledì 4 maggio 2011

Il titolo provate a immaginarlo a voi :)

Se ti chiedessi sull'arte probabilmente mi citeresti tutti i libri di arte mai scritti... Michelangelo. Sai tante cose su di lui: le sue opere, le aspirazioni politiche, lui e il papa, le sue tendenze sessuali, tutto quanto vero? Ma scommetto che non sai dirmi che odore c'è nella Cappella Sistina. Non sei mai stato lì con la testa rivolta verso quel bellissimo soffitto... mai visto. 
Se ti chiedessi sulle donne, probabilmente mi faresti un compendio sulle tue preferenze, potrai perfino aver scopato qualche volta... ma non sai dirmi che cosa si prova a risvegliarsi accanto a una donna e sentirsi veramente felici. Sei uno tosto. 
E se ti chiedessi sulla guerra probabilmente mi getteresti Shakespeare in faccia eh? Ancora una volta sulla breccia cari amici?... ma non ne hai mai sfiorata una. Non hai mai tenuto in grembo la testa del tuo migliore amico vedendolo esalare l'ultimo respiro mentre con lo sguardo chiede aiuto. 
Se ti chiedessi sull'amore probabilmente mi diresti un sonetto. Ma guardando una donna non sei mai stato del tutto vulnerabile... non ne conosci una che ti risollevi con gli occhi, sentendo che Dio ha mandato un angelo sulla terra solo per te, per salvarti dagli abissi dell'inferno. Non sai cosa si prova ad essere il suo angelo, avere tanto amore per lei, vicino a lei per sempre, in ogni circostanza, incluso il cancro. Non sai cosa si prova a dormire su una sedia d'ospedale per due mesi tenendole la mano, perché i dottori vedano nei tuoi occhi che il termine "orario delle visite" non si applica a te. Non sai cos'è la vera perdita, perché questa si verifica solo quando ami una cosa più di quanto ami te stesso: dubito che tu abbia mai osato amare qualcuno a tal punto. 

Io ti guardo, e non vedo un uomo intelligente, sicuro di sé: vedo un bulletto che si caga sotto dalla paura. Ma sei un genio Will, chi lo nega questo. Nessuno può comprendere ciò che hai nel profondo. Ma tu hai la pretesa di sapere tutto di me perché hai visto un mio dipinto e hai fatto a pezzi la mia vita del cazzo? Sei orfano giusto? Credi che io riesca a inquadrare quanto sia stata difficile la tua vita, cosa provi, chi sei, perché ho letto Oliver Twist? Basta questo ad incasellarti? Personalmente, me ne strafrego di tutto questo, perché sai una cosa, non c'è niente che possa imparare da te che non legga in qualche libro del cazzo. A meno che tu non voglia parlare di te. Di chi sei. Allora la cosa mi affascina. Ci sto. 
Ma tu non vuoi farlo vero campione? Sei terrorizzato da quello che diresti. A te la mossa capo.


[da: WIll Hunting, con Matt Damon e Robin Williams]

ps. Il perchè del titolo? Penso che ogni persona che leggera questa frase, troverà un significato tutto suo, magari una persona a cui dedicarla o un trattpo di sè che non pensava di avere. Personalmente, questa frase è tutto ciò che vorrei essere. Una persona che non incute paura, che non esprime giudizi, ma che riesce a farsi amare nonostante ciò che fa. Una che non si prefigge un obiettivo quando si troverà persone che chiedono aiuto con gli occhi, ma che semplicemente li ascolterà, se avranno qualcosa da dirle. Una persona che non pretende di essere la cura per qualcuno, ma che crede che quel qualcuno possa essere allo stesso tempo male e cura di sè stesso. ...... Ok, odio ciò che ho appena scritto, fa tanto appunto "frase fatta" . Giuratemi che se diventerò famosa come psicologa, questa frase non finirà su wikiquote -.-

venerdì 22 aprile 2011

Make a Wave

Buongiorno!^^ Oggi voglio farvi sorridere, voglio farvi star meglio :) In effetti, spero di farlo sempre, ma oggi più del solito. Diciamo che se normalmente vi dò un'assaggio, oggi voglio farvi venire l'indigestione (?) Che brutta immagine. Biasimatemi, è mattina :) Comunque... Oggi mi sentirò un po' un tg, perchè vi darò una carrellata di notizie o spunti di riflessione ma.. Non il solito tg, che dà APPOSTA brutte notizie (credetemi, l'ho studiato e ve lo dimostro^^), un tg assolutamente e incredibilmente positivo :) 

Allora: oggi è l'Earth Day, la giornata mondiale della Terra, quindi non solo vi dò belle notizie a riguardo, ma vi suggerisco di spegnere il computer -beh prima finita di leggere il mio post v.v- , chiamare i vostri amici e uscire! Andate in un campo, a fare una passeggiata coi cani, a fare un picnic (magari vegetariano, perchè no?): non è noioso, non vi costa nulla e ci metto una mano sul fuoco che vi sentirete meglio dopo!
Per quanto riguarda le belle notizie sulla Terra: l'Italia è a un passo dal raggiungere gli obiettivi di Kyoto, in Lombardia 300.000 nuovi alberi, il 2011 è l'anno internazionale delle foreste, muraglia verde per fermare l'avanzata del Sahara, diminuiscono gli incendi in Italia. -E ce ne sarebbero ancora-

Ma le belle notizie non riguardano solo l'ambiente.. Se andate sul sito "www.buonenotizie.it" vedrete che la realtà non è quella triste e violenta che ci raccontano i tg. Diciamo che si trova a metà strada. Perchè vi suggerisco questo link? Perchè ieri, studiando psicologia sociale, e in particolare il libro di Elliot Aronson "l'animale sociale"(che consiglio a tutti di leggerlo, perchè penso davvero che anche solo un libro così possa rendere le persone e il mondo "un po' migliori"), ho letto che la violenza genera violenza, le cattive notizie altre cattive notizie. No, non è una frase di qualche scrittore o cantante che butto qui per caso. Ci sono stati esperimenti, studi,  che dimostrano che è vero. La spiegazione scientifica magari ve la dò sul serio, ma nel prossimo post o mi dilungo davvero troppo. Quindi spero che con questo post vi fiderete meno sentendo i tg, e soprattutto vi abbatterete meno pensando che questo mondo faccia schifo, che la società fa schifo. Non è vero! Semplicemente "fa più rumore un albero che cade, che un albero che cresce", per rimanere in tema ambientale :). 

Ora vi lascio con questa canzone: si, è dei "ragazzi disney", si "fa cagare, è banale,  non sono Bowie o i Queen". Lo so anch'io. Ma la Disney ha lanciato un'inziativa per l'ambiente davvero strepitosa, andate sul sito disney friends for change (riassunto, non solo farà conoscere ai bambini cosa possono fare ogni giorno per il loro futuro e per la Terra, ma donerà non so quanti migliaia di dollari -per ora siamo a 300.000- per iniziative che noi dal sito possiamo scegliere). Quindi invece di criticare, di pensare che poi magari gli attori e cantanti disney usano jet e suv che inquinano, pensate che è una canzone allegra e spensierata, godetevi la bella giornata di sole che c'è fuori e che cavolo sorridete un po'! :)   
(Ah oggi sono anche particolarmente felice perchè faccio i due anni e mezzo con il "Sir Pig" :) -Si non vi interessa, ma lasciatemi gongolare un po' :)-
"What if it all begins inside? We hold the key that turns the tide!"

lunedì 11 aprile 2011

My Shabby Room!

Oggi voglio parlarvi di arredamento, o forse potrei definirlo anche uno stile di vita perchè mi sto accorgendo che chi "arreda  la casa in questo modo" ascolta anche "un certo tipo di musica" e ha "un certo tipo di carattere". Sto parlando dello stile shabby-country: uno stile in cui predominano mobili di legno usati-vintage o nuovi ma "finti-invecchiati", colori neutri o pastello, fiori, cuori e bambole di pezza e tutto ciò che fa "cottage-casetta di campagna di altri tempi" :) Io lo adoro, mi rispecchia appieno - la mia nuova camera sarà decisamente così^^- perchè sono molto "country" (No in questo post non nominerò Taylor Swift............Questa non vale v.v), adoro le tinte pastello e ho gusti mooolto infantili per quanto riguarda accessori-oggetti-.......ehm...anche film e passatempi.... vabbè...Odio le case ultra-moderne, tutte bianche e nere: son così fredde! (giusto per farvi capire, mio fratello ovviamente è il mio opposto e le adora -.-) Ora vi metto un po' di foto per convincervi di quanto questo stile sia accogliente, quasi "rassicurante", come una bella giornata primaverile o un pasticcino con la glassa :)






 
Ah dimenticavo, ovviamente la "gnuffy doll house" me la immagino così :)

sabato 26 marzo 2011

Harem Pants, Magliette a righe e Salopette

No, non parlerò di moda o tendenze, non sono una cosiddetta "fashion blogger" (per fortuna!) :)
Parlerò di persone. Indirettamente si, parlerò anche di tendenze, di musica e di vestiti. Ma solo per farvi capire quanto queste tre categorie apparentemente slegate fra loro, abbiano in realtà punti in comune. 
Probabilmente se vi dicessi che esistono "persone di tendenza", prima ridereste, poi direste: "ma che cavolo dici?" e infine, scettici, lascereste perdere e non mi ascoltereste. Per questo userò esempi, non perchè vi reputi degli idioti, ma perchè risulta molto più efficace così :)

Oggi (dopo un entusiasmante sabato pomeriggio passato a studiare e e stirare....-.-'' grazie stefano) guardando facebook e pensando un po' alle persone che  ho incontrato nella mia vita, mi si è accesa la cosiddetta lampadina (odio questo termine!): esistono persone di tendenza. Non solo, esistono tre tipi di persone: di tendenza, classiche e finte-alternative(possiamo anche chiamarle finte-sfigate, a voi la scelta). 

-Persone di tendenza: Dette anche "Lady Gaga": Adorate da tutti, dettano le mode, hanno mille conoscenti e amici, quando entrano in una stanza sono le prime che noti. In realtà molti non le sopportano o le prendono in giro per i bizzarri abbinamenti o le cagate(uff odio dire parolacce ma qui ci sta proprio bene) che fanno per attirare l'attenzione, ma nessuno si osa a dirlo perchè "oh mio dio come puoi essere contro lady gaga!è la nuova regina del pop, ha talento!" Non vi è mai capitato anche con le persone? Pensare -ma dai è insopportabile!- ma non avere il coraggio di dirlo perchè piacciono a tutti e passereste voi per noiosi e antipatici? Le "persone di tendenza" possono essere paragonate a gli harem pants, si, i pantaloni da kebabbaro: un sacco di ragazze li hanno presi l'estate scorsa, nonostante -siamo sinceri- fossero orribili e stessero male a tutte. Perchè? Perchè erano di tendenza. E così le Lady Gaga :)

-Persone classiche: Dette anche "Taylor Swift": Non si fanno notare, le tipiche "ragazze della porta accanto", gentili -fin troppo-, carine,  non hanno mai "potere" su niente, ma a loro va bene così, basta che le persone accanto a loro siano felici. Spesso timide, riservate, tranquille, amanti delle commedie o dei libri. Come una grande e larga tshirt a righe, non vanno mai di moda, ne passeranno mai di moda: semplicemente ci sono, e questo rassicura tutti, perchè è da loro che vai quando hai problemi, è una maglietta a righe che metti quando vuoi sentirti a tuo agio, perchè ti fa stare bene, non fa vedere i rotolini, non è scomoda e sta bene con tutto.

-Persone finte-sfigate: dette anche "Adele", sono le ragazze che  una volta non erano considerate da nessuno, brufoli, chiletti in più, apparecchio.. E poi...Ta-dah! Da un momento all'altro diventano popolari, amate, ricercate! Non solo, cominciano anche a dettare tendenze, vedi occhialoni neri. Solitamente sono poco sopportate dalle due categorie citate sopra, perchè entrambe si chiedono "ma come diavolo è possibile che una sfigata del genere sia diventata popolare e invidiata, quando un mese fa nessuno neanche si sedeva vicino?". Le Adele possiamo paragonarle alla Salopette. Nessuno si sognava di metterla fino un anno fa, anzi forse nessuno si sogna di metterla ancora adesso: erano così anni '90, ridicole! Eppure sono tornate di moda e ti chiedi -ma com'è possibile??-. Le finte-sfigate infine, solitamente quando capiscono di non essere più "nessuno", cominciano a esaltarsi, e diventano perfino eccessive, addirittura trasgressive.

Ecco qua, avete capito ora? Vi è mai capitato di incontrare persone così? Io ovviamente rientro nella seconda categoria e forse si è notato visto che è quella con la descrizione più positiva :) -evviva la modestia-. Ah ultima nota: Solitamente le tre categorie di persone, le tre categorie di cantanti e le tre categorie di vestiti  combaciano: le lady gaga hanno messo gli harem pants (o magari magliette color evidenziatore, borse luis vuitton ecc), le taylor swift sicuramente hanno magliette a righe(o vestitini coi fiorellini o classici jeans o leggings neri), le adele metteranno le saloppette(o i mocassini o gli occhialoni neri) 
Con ciò vi saluto(orribile conclusione, di nuovo.) Baci



lunedì 14 marzo 2011

Let's Make the Cupcakes!

Premessa: ho trovato il titolo definitivo! :) Gnuffy Doll House esprime al meglio le mie intenzioni per questo blog: un posticino dai colori pastello in cui scriverò tutto ciò che più mi appassiona, mi interessa, e -spero raramente- mi turba. Ah ovviamente ogni post o quasi, sarà accompagnato da foto di "me" o della mia "casa", o il senso che voglio trasmettere si perderebbe un po'.. :) Spero vi piaccia come idea e che non la reputiate troppo melensa, infantile o ridicola... 

Ora veniamo alla ricetta... In realtà l'ho "rubata" da Livia, la ragazza che posta video su youtube di buonissime ricette (spesso dolci, per questo mi piace tanto!), quindi grazie "CookingCakeShow" :) 

-CUPCAKE AL CIOCCOLATO CON GLASSA ROSA-

Ingredienti per 6/8 cupcakes:
-25 gr cacao
-120 ml acqua calda
-90 gr farina
-1 cucch.ino lievito
-1 pizzico di sale
-60 gr burro
-100 gr zucchero
-1 uovo
-1 cucch.ino estratto di vaniglia (nel mio caso ho utilizzato il lievito vanigliato)

Ingredienti per la glassa:
-50 gr burro morbido
-200 gr zucchero a velo
-35 gr panna fresca
-1 bustina di vanillina
-decorazioni a scelta(zuccherini,meringhette ecc.)

 Preparazione:
-Prendiamo l'acqua calda e versiamoci il cacao, mischiando per far sciogliere tutti i grumi.
-Prendete lo zucchero a velo e il burro ammorbidito e sbatteteli con una frusta elettrica finchè non si forma un composto omogeneo (per non spargere zucchero a velo ovunque, potete o utilizzare un mixer e fare tutta la preparazione lì, o mescolate prima a mano con una frusta per far sciogliere un po' di zucchero con il burro.)
-Aggiungete l'uovo e amalagamate bene tutto. Aggiungete la farina con il lievito e il pizzico di sale e continuate a sbattere. Aggiungete l'acqua precedentemente mischiata con il cacao e finite di amalgamare.
-Mettete il composto in 6/8 pirottini e infornate per 20 min. a 190°

Per la glassa:
-Semplicemente sbattete il tutto finchè diventa una crema omogenea, liscia e densa.(Potete utilizzare anche qui sia il mixer, che la planetaria, che lo sbattitore elettrico) Dopodichè aggiungete (se volete) due o tre gocce( mi raccomando non di più!) di colorante (nel mio caso rosso, per farlo diventar rosa) e mischiate. Ah io il colorante l'ho trovato al supermercato, dove ci sono anche le decorazioni per le torte. Mettete il composto in una sac a poche e decorate i cup cake (dopo averli fatti raffreddare!) a vostro piacimento. ^^ 

Piccolo suggerimento: assicuratevi che lo zucchero a velo sia davvero a velo o la glassa verrà bruttina(non liscia e densa per capirci)

Spero vi sia piaciuta!^^ Baci e alla prossima! (Non son brava a concludere i post -.-'')